Psicoterapia di coppia

.

Propongo consulenza e sostegno alla coppia per la creazione di alleanza tra partner in base ai seguenti temi:

  

  1. La coppia come trama emozionale: attaccamento affettivo, tenerezza, passione, carnalità, rifiuto. 
  2. La coppia come dialogo e linguaggio comune. Nella comprensione dei rispettivi linguaggi è indispensabile l’ascolto delle peculiarità dell’altro: es. bisogni affettivi, fisicità, abitudini, rigidità e paure. Lo scambio di informazioni reciproche è parte imprescindibile di un buon funzionamento di coppia. Ma senza un allenamento all’ascolto dell’altro e del suo linguaggio è difficile si realizzi. 
  3. La follia delle proiezioni sull’altro…. diventa un momento di  illusione personale nei confronti dell’altro che può diventare anche disillusione emotiva e coazione a ripetere in una conflittualità crescente. Nel momento in cui proiettiamo i nostri bisogni sull’altro, nella speranza che li riconosca, ci mettiamo nella posizione scomoda della disillusione emotiva e certe volte nella ripetizione ad oltranza dello stesso schema mentale, in attesa che l’altro capisca.   

L’obiettivo dei percorsi personalizzati offerti alle coppie è quello di permettere un’esplorazione diversa della coppia attraverso un’analisi del sé e della propria identità emotiva. Durante il percorso con sedute di coppia si lavorerà con entrambi i partner che proveranno a esprimere come credono di essere, come vedono l’altro e come vedono che l’altro li vede. Questo lavoro comporta un incessante dialogo  nella coppia e diventa  un gioco, il gioco del relazionarsi, con tutte le sorprese che comporta entrare in relazione profonda con le persone conosciute. Il sostegno, la complicità, il confronto drammatizzato, oppure la leggerezza, l’equilibrio e il cambio di ritmo, sono tutti elementi che fanno esistere la coppia, così come le relazioni tra gli individui.

Quando le parole non bastano…

un’approccio ai problemi della coppia basato sull’esperienza corporea.

La coppia chiama in causa la percezione e l’immagine che abbiamo di noi stessi. Non è un processo scontato. Molte persone, infatti, soffrono di esperienze negative del passato o paure, apprese nella propria famiglia d’origine, che non permettono loro di avvicinarsi o di farsi avvicinare troppo dal partner senza le dovute sovrastrutture difensive. Ciò rende impossibile una rilassata interazione con l’altro, ma soprattutto crea degli impedimenti strutturali e quindi insormontabili a una vita di coppia veramente appagante.   

Lavoreremo sul contatto corporeo per trovare  la danza che mette in relazione i partner.

Il lavoro che propongo alla coppia, attraverso un percorso di quattro laboratori, predispone le persone a focalizzare l’attenzione, innanzi tutto sulle dinamiche relazionali e comunicative, in secondo luogo sui preconcetti e valori che possono cambiare con il tempo senza riuscire a comunicarli al partner, in terzo luogo sulle emozioni che il contatto con l’altro comporta. Offro  alla coppia un setting protetto per parlare di sé senza maschere, presentando e rappresentando se stessi per confrontarsi e comprendere l’altro, anche dal punto di vista sessuale.

Accettando di fare un breve percorso di verifica e approfondimento di quelli che sono i propri presupposti relazionali, l’esperienza di fare coppia  può diventare non solo un modo per “fare nesso” con l’altro ma anche uno strumento di crescita emotiva e personale.