Cibo per la mente

Film e libri che ho trovato nutrienti…

Titolo libro:  Per 10 minuti

p.184.  ” Perché nelle infinite semplificazioni con cui crediamo di metterci in salvo e dentro cui ci perdiamo, c’è una cosa, una soltanto, che non può venirci dietro, che non possiamo ingannare. Questa è il tempo. Che è qualcosa di pochissimo se siamo felici. E’ qualcosa di tantissimo, se siamo disperati. Comunque sta li. Con una lunga, estenuante, miracolosa serie di dieci minuti a disposizione. Abbiamo l’occasione di farci quello che ci pare, con la maggior parte di quei dieci minuti. Ma ci sono momenti in cui non riusciamo proprio a coglierla, l’occasione”.

Titolo film: Venere in pelliccia

 

“Ave, o Afrodite….non si può “prendere per il culo una dea”.  

“Se non mi vuole come marito allora mi prenda come schiavo”  –  “Se fossi in lei farei attenzione, la sua donna ideale potrebbe rivelarsi più crudele di quanto non desideri”.

“Come posso farla ragionare veramente, lei non sarà mai al sicuro nelle mani di una donna, chiunque essa sia”…..

“Dal libro di Giuditta: …e il Signore Onnipotente lo colpì….e lo mise nelle mani di una Donna”. 

Ecco l’argomento di questo film, una pedagogica vendetta del femminile sul  maschile.Ve lo consiglio solo se siete pronti a correre il rischio.

Titolo libro :  
Avrò cura di te 

p.122 Ti sei mai sentita estromessa completamente dal tuo ego e proiettata in un’altra dimensione, dove si prova piacere nel dare piacere anzichè rivceverlo? E’ in quel momento che il gioco diventa sacro e si fa veramente l’amore: lo si crea, estraendolo dalle proprie viscere per trasformarlo in un dono”.

p.123  “Appena si comincia a commentarla, la passione diventa un esercizio cerebrale che conduce al mutismo dei corpi…. Se ho capito qualcosa dell’amore, …. è che si tratta di un’energia…. che non può prescindere dal contatto fisico. I corpi non sono un intralcio, ma il veicolo per arrivare all’essenza: al mistero supremo”.

Titolo film: Il fiore del mio segreto.
Un esempio magistrale del disatro comunicativo nella coppia in crisi.

Giver, il valore delle emozioni

Siamo sicuri che eliminando la possibilità di esprimere le  emozioni riusciamo a vivere in un mondo umano che ci piace?  Il film dice qualcosa a riguardo. 

Porte aperte

Come un magistrato cerca di capire la psicologia dell’imputato per evitare la condanna a morte del reo confesso.

Il primo uomo 

L’autobiografia di Camus.

Un film significativo:
Whiplash 

È il secondo film regista Damien Chazelle e racconta la storia di un giovane batterista che frequenta una scuola di musica di New York; qui incontra un insegnante tanto carismatico quanto duro nei metodi. Un esempio di personalità sado-masochistista all’opera.