Creazione di Alleanza Genitoriale

difendiamo i nostri figli

Cos’è l’alleanza genitoriale e come la possiamo creare in un percorso di mediazione 

L’alleanza rappresenta il maggior grado di funzionalità in una famiglia, dove i genitori sono in grado di coordinarsi per facilitare lo sviluppo evolutivo del figlio e in caso di problematicità riescono a essere efficaci nei tentativi riparativi. Viceversa nell’alleanza collusiva tra genitori in tensione   si riscontra un clima affettivo teso, una scarsa e inefficace coordinazione genitoriale, con una deviazione del conflitto della coppia sul minore.  In questo caso risulta abbastanza evidente la difficoltà della componente genitoriale nel fornire aiuto e guida al minore nel proprio percorso di crescita.

Su cosa lavoro:

  • La comunicazione imperfetta: riconoscimento di cosa succede quando la comunicazione è problematica, analisi di episodi noti ai genitori.
  • Il gioco del Lausanne Trilogue Play (LTPc): svolgimento del gioco strutturato tra madre, padre, figlio/a per far emergere le dinamiche relazionali in famiglia.
  • Parents preferences Test (PPT): somministrazione del test che utilizza vignette per rappresentare scene di vita familiare (strumento efficace nell’ambito della mediazione familiare per far emergere i diversi stili genitoriali).
  • Costruzione dell’alleanza genitoriale: restituzione ai genitori sul gioco del LTPc, attraverso il video feedback, cioè una visione commentata della audio-video registrazione dei momenti di gioco, per riconoscere il grado di alleanza in atto tra mamma/papà, le specifiche dinamiche difensive del minore e dei punti di forza del nucleo familiare.
  • Analisi degli stili genitoriali diversi: identificazione di come mamma e papà fanno i genitori con stili genitoriali diversi e approfondimento su come i due genitori possono conciliare motivi di differenziazione negli interventi sul figlio/a nella vita quotidiana.
  • Il minore al centro tra mamma e papà: introduzione del minore in presenza di mamma e papà e depotenziamento del conflitto di alleanza del figlio/ nei confronti dei genitori. Per l’occasione dopo aver fatto giocare il minore con mamma e papà assieme nel LTPc, ora il minore viene nuovamente invitato e prova a raccontare a mamma e papà dei suoi dubbi e dei suoi desideri con l’aiuto di una terza persona.
  • Consolidamento alleanza genitoriale collaborativa : alla luce del percorso fatto i genitori proveranno a mettersi in discussione e a cambiare le modalità di regolazione del comportamento del figlio, con le “riparazioni” più adatte alle situazioni per evitare le spirali comportamentali negative del figlio/a.